Dolci/ Impasti

Ciambelle fritte

Ciambelle fritte, ed è subito festa! Soffici, profumate, piene di zucchero (mhhh…), mannaggia alla dieta, ma come resistere ad una tentazione così?!?

E voi avete mai provato a farle in casa? Direte “ma chi mi manda, le compro al bar sotto casa“, ehhh no, dobbiamo proprio contraddirvi, quando le cose sono preparate con le nostre manine hanno sempre un sapore più buono, unico e speciale, inoltre non sono così difficili da fare, che dite di provarci insieme?

ciambelle-fritte

Ingredienti (circa 15 ciambelle con uno stampo da 8 cm)

  • 185 g. di farina 00
  • 185 g. di farina manitoba
  • 45 g. di acqua
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 124 g. di latte
  • 3 g. di sale
  • 40 g. di strutto
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 40 g. di zucchero
  • scorza di mezzo limone grattugiata
  • scorza di mezza arancia grattugiata
  • 1 bustina di vanillina
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • altro zucchero semolato per cospargere dopo la frittura

Mettiamoci a lavoro…

Mettere le due farine, il latte, il lievito, lo zucchero e l’acqua nell’impastatrice (con la foglia) ed avviare ( noi abbiamo usato la planetaria ma ovviamente tutti i passaggi possono essere fatti a mano).

Aggiungere l’uovo e il tuorlo e continuare a lavorare.

A questo punto inserire nell’impasto un po’ per volta lo strutto facendolo assorbire bene. Cambiare la foglia con il gancio e continuare a far lavorare l’impastatrice, aggiungere il sale, la vanillina e le scorze grattugiate. Continuare ad impastare finché il composto non diventi liscio ed omogeneo. Formare un panetto.

Mettere in una ciotola con pellicola e far lievitare in forno con la lucina accesa per circa un’ora, un’ora e mezza, comunque fino al raddoppio.

Stendere l’impasto su un piano infarinato con il matterello ad uno spessore di circa 1 cm.

Con l’apposito strumento tagliare le forme delle ciambelle. Se non avete lo stampo niente paura, usate una tazza, un coppapasta o ciò che avete, ingegnatevi un po’, facendo il buco con un tappo e poi allargandolo con le dita.

Adagiare ogni ciambella su un quadrato di carta forno in una teglia, rimettere in forno con la lucina e far lievitare un’altra ora.

Passato il tempo, adagiare le ciambelle con la carta forno in olio già caldo, sfilare lentamente la carta con una pinza.

Girare delicatamente la ciambella non appena vedrete che prenderà un colore ambrato, circa un paio di minuti per lato. Vedrete formarsi il tipico bordino più chiaro al centro.

Passare nello zucchero semolato.

Ponetele su un vassoio, il nostro consiglio è di non sovrapporle da calde una sull’altra perché essendo molto soffici si schiacceranno e perderanno la loro bella forma.

ciambelle-fritte-2

Consumare calde, tiepide, fredde…come più vi piacciono!

Eventualmente potreste anche congelarle subito dopo avergli dato la forma, quindi senza l’ultima lievitazione, e far fargliela fare al momento dello scongelamento adagiandole sempre su carta dentro il forno.

Noi abbiamo provato anche a non friggerle, ma ad infornarle 170° circa 15′, fino a colorazione e vi assicuriamo l’ottima riuscita (ma le preferiamo fritte).

Allora? Vi è piaciuta la ricettina? Fateci sapere…

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.